Arredare una casa non è spesso così semplice come si potrebbe pensare. È un lavoro che richiede una certa attenzione, per ottenere dei risultati efficienti. L’obiettivo è quello di creare una giusta armonia tra la ricerca estetica e la funzionalità degli ambienti domestici. Ecco perché, specialmente se ci si trova ad arredare una casa partendo dal nulla, si deve preventivamente predisporre un progetto ben preciso.

È essenziale infatti che, nel progettare l’arredamento di una casa, si tengano presenti le nostre abitudini, in modo da adattare tutto alle esigenze personali e alla personalità di ciascuno. Ma andiamo nello specifico e vediamo tutti gli elementi da tenere in considerazione.

Come scegliere i colori

I colori delle pareti non rappresentano assolutamente un elemento secondario dell’arredamento di una casa. È proprio la tinta scelta per le pareti che può dare una più o meno ampia sensazione di luce. Inoltre non bisogna dimenticare che i colori delle pareti determinano l’aspetto più o meno accogliente del nostro nucleo domestico. Le tinte che scegliamo rivelano molto della nostra personalità.

Lo stile dei mobili

Il gusto personale nell’arredamento di una casa si rivela anche attraverso lo stile dei mobili che scegliamo. Abbiamo a disposizione differenti possibilità, che vanno dallo stile moderno a modelli che invece sono ispirati al classico. Lo stile moderno è essenziale, semplice e lineare, mentre lo stile più classico non per forza deve essere basato sulla scelta di mobili troppo antichi. Si possono scegliere tonalità chiare oppure fantasie che richiamano uno stile prettamente floreale.

Come suddividere gli spazi

L’intento principale, per avere come risultato una casa comoda, sarebbe quello di suddividere armonicamente gli spazi all’interno dell’abitazione, tenendo d’occhio soprattutto la praticità. Per esempio c’è chi predilige dare più spazio alla sala da pranzo oppure chi ama trascorrere molto tempo sul divano o dedicarsi alla lettura dovrebbe rivolgere la sua attenzione ad uno spazio in cui inserire librerie e tavolini appositi.

Potrebbe essere utile, per guadagnare spazio negli ambienti ristretti, sfruttare l’altezza, attraverso l’affissione di mensole alle pareti. In ogni caso è sempre opportuno effettuare delle prove sulla carta, riportando le misure del perimetro, in modo da scegliere la disposizione dei mobili che ci sembra più adatta alle nostre esigenze.