Quali parametri dobbiamo utilizzare per scegliere al meglio gli infissi per la nostra abitazione? Spesso molti si chiedono se sarebbe meglio ricorrere ad infissi in PVC, in alluminio o in legno. Oppure un’altra domanda frequente è quella che riguarda l’utilizzo del doppio o del triplo vetro. Se non vogliamo correre il rischio di sbagliare, teniamo presenti anche l’importanza delle schermature esterne e il criterio del fonoisolamento per godere anche di un maggior isolamento acustico, che crea un più alto comfort all’interno della casa.

I materiali da scegliere

Non per forza gli infissi devono essere realizzati in un solo materiale. Le architetture moderne ci offrono soluzioni che si avvalgono di combinazioni ibride, in modo da sfruttarne tutti i vantaggi. Per esempio, ottima è la scelta dell’alluminio all’esterno e del legno all’interno. In questo modo si hanno degli infissi resistenti alle intemperie e in grado di garantire delle prestazioni energetiche elevate.

Per quanto riguarda il metallo, se scegliamo di rivolgerci interamente a questo materiale, dovremmo assicurarci di dare ad esso un taglio termico d’eccezione, magari con l’uso di inserti a base di schiuma isolante. Per il PVC sarebbe utile partire da un profilo di almeno 70 millimetri con 5 camere, le cavità d’aria che aumentano l’isolamento termico e acustico.

I tipi di vetro da utilizzare

Il doppio e il triplo vetro basso emissivo è sicuramente da preferire al vetro tradizionale. Infatti il doppio o il triplo vetro utilizza delle vetrocamere, che vengono riempite con gas argon. La caratteristica basso emissivo indica la copertura della superficie interna del vetro con una patina invisibile, che di solito è realizzata in metallo e che ha la funzione di riflettere il calore per ridurre le dispersioni di energia.

Molto importanti sono anche i vetri selettivi o chiamati anche a controllo solare. Essi hanno all’esterno uno strato di ossidi metallici, che respingono le radiazioni solari ed evitano che gli spazi interni si surriscaldino. Questa caratteristica potrebbe essere utile per ridurre l’uso di energia dei climatizzatori. Per ogni stanza può essere studiata una combinazione diversa di vetri, per rendere più confortevole l’ambiente interno, anche a seconda delle varie esigenze.