In questo articolo ci concentriamo su i “materiali da costruzione”, ovvero qualsiasi materiale utilizzato a scopo di costruzione come materiali per l’edilizia abitativa. Legno, cemento, aggregati, metalli, mattoni, argilla, acciaio, calcestruzzo, intonaco, fibre di vetro… sono il tipo più comune di materiale da costruzione utilizzato. La selezione di questi, si basa sulla loro utilità ed efficacia in termini di costi per i progetti di costruzione. Numerose sostanze presenti in natura, come l’argilla, la sabbia, il legno e le rocce, sono state adoperate per costruire edifici. Oltre ai materiali naturali, sono in uso tanti prodotti artificiali, alcuni più e altri meno sintetici. L’impiego di questi materiali è generalmente segmentato in specifici settori specializzati, come carpenteria, idraulica, copertura e isolamento.

Proprietà e usi nell’edilizia

– Cartongesso

Il cartongesso è il muro a secco più conosciuto, ma esiste anche il pannello in fibra di gesso, il pannello di cemento, pannelli leggeri e pannelli compositi in legno. Le lastre di cartongesso sono disponibili in spessori da 9 a 12,5 mm e pesano tra 7,5 e 10 kg/m2. I pannelli standard dalle aziende di cartongesso come quelle di Riccione, Roma o Milano, (noti anche come lamiera o tavola da parete) utilizzati nella costruzione di muri, sono disponibili in una varietà di dimensioni e spessori di foglio per diversi usi. Hanno uno spessore del materiale relativamente basso, e anche un peso ridotto, ideale per il il sotto soffitto. Per le stanze umide è disponibile un pannello in cartongesso impregnato ed altri pannelli speciali che soddisfano anche i requisiti di incendio o isolamento acustico.

– Calcestruzzo

Il calcestruzzo è un materiale da costruzione composto, formato dalla combinazione di aggregato e un legante come il cemento .Dopo la miscelazione, il cemento si idrata e alla fine si indurisce in un materiale simile alla pietra. Se usato in senso generico, questo è il materiale a cui fa riferimento il termine calcestruzzo. Il calcestruzzo ha una resistenza alla trazione piuttosto bassa, viene generalmente rinforzato utilizzando barre o barre in acciaio (note come tondi per cemento armato). Questo cemento viene quindi chiamato cemento armato.

– Ceramica

La ceramica era solo una forma specializzata di cottura di argilla-ceramica nei forni, ma si è evoluta in aree più tecniche. Le ceramiche sono cose come piastrelle, infissi ecc… Principalmente sono usate come rivestimenti negli edifici. Pavimenti, pareti, controsoffitti in ceramica, persino soffitti e in diversi paesi impiegano le tegole in ceramica per coprire molti edifici.

– Fango e argilla

Il suolo, soprattutto l’argilla sono una buona massa termica; mantiene le temperature a un livello costante. Le case costruite con la terra tendono ad essere naturalmente fresche nella calura estiva e calde nelle giornate fredde. L’argilla trattiene il calore o il freddo, rilasciandolo per un periodo di tempo.

– Intonaco

E’ una composizione pastosa (come di calce o gesso,acqua e sabbia) che si indurisce sull’essiccazione e viene utilizzato per il rivestimento di pareti, soffitti e partizioni. Si tratta di una delle tecniche costruttive più antiche. Facilita la pulizia e i servizi igienico-sanitari nell’edilizia ed è un ritardante alla propagazione del fuoco. Una versione più “avanzata” è l’intonato premiscelato.

– Legno

Il legno è un prodotto di alberi, e talvolta di altre piante fibrose, utilizzato a fini di costruzione quando viene tagliato o pressato come tavole, assi e materiali simili. È un materiale da costruzione generico e viene adoperato nella costruzione di qualunque tipo di struttura e nella maggior parte dei climi.

Il legno può diventare flessibile, mantenendo la resistenza durante la flessione ed è eccezionalmente forte quando viene compresso verticalmente.

– Mattone e blocco

Un mattone è un blocco di materiale cotto a forno, solitamente di argilla o scisto, ma anche di fango di qualità inferiore… I mattoni di argilla sono formati in uno stampo (il metodo del fango molle) o nella produzione commerciale, mediante uno stampo e poi tagliati nella giusta dimensione (il processo di fango rigido).

– Roccia

Le strutture rocciose esistono fin dall’antichità. È il materiale da costruzione più duraturo disponibile ed è facilmente disponibile. Esistono molti tipi di roccia in tutto il mondo, tutti con qualità diverse che li rendono migliori o peggiori in base all’uso.

-Vetro

Il vetro è generalmente composto da miscele di sabbia e silicati ed è molto fragile. Le moderne “facciate continue” in vetro possono essere usate per coprire l’intera facciata di un edificio, fornendo la possibilità di far entrare la luce nelle stanze, mantenendo allo stesso tempo il tempo inclemente all’esterno